Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

L’AI che impara da una bambina mentre cresce e altre notizie | Weekly AI #91

Weekly AI news è la rassegna stampa settimanale curata dai nostri editor sui temi più rilevanti legati all’AI. Sanità, legal, trasporti, innovazione, moda, ambiente: ogni settimana, una raccolta delle novità che stanno cambiando il mondo.

AI Safety Summit: nominati gli esperti che scriveranno il rapporto sulla sicurezza

Arriva il primo importante lascito dall’AI Safety Summit ospitato nel Regno Unito a novembre. Esperti del settore tech e AI, tra cui il chief technology officer di Sony l’inviato delle Nazioni Unite per la tecnologia, sono stati nominati tra i consulenti per un importante rapporto internazionale sulla sicurezza dell’intelligenza artificiale. Il rapporto scientifico internazionale, primo nel suo genere, era stato annunciato dal Primo Ministro britannico Rishi Sunak alla fine dello scorso anno. Esaminerà i rischi sulla sicurezza dell’intelligenza artificiale con un approccio all’avanguardia.

AI nello smartphone: così lo useremo senza schermo

Se fino ad oggi il nostro modo di dare input agli strumenti digitali è rimasto vincolato alla nostra sola volontà di agire attivamente toccando uno schermo dal design piuttosto dispersivo, da oggi non sarà più così. L’immediatezza dei tool AI andrà sempre più nella direzione di coinvolgere tutti i nostri sensi. Una panoramica sugli strumenti che guardano al futuro.

Cos’è Telepathy, il chip che Neuralink ha impiantato in una persona

I recenti sviluppi di Neuralink vengono presentati soprattutto come progressi in ambito medico. In realtà questa è la versione istituzionalizzata del progetto Neuralink. La visione più globale di Musk è di rendere questa azienda l’inizio di un futuro in cui l’uomo entrerà in una fase di potenziamento digitale noto come transumanesimo. Il concetto è vicino a quello, da lui spesso citato, della singolarità, l’idea che l’uomo possa creare una nuova realtà che sia un un ibrido tra biologico e digitale.

Floridi: “In Italia mancano le figure per l’AI: possiamo recuperare”

In un’intervista a Repubblica il filosofo e direttore del centro sull’etica digitale dell’università di Yale Luciano Floridi ha parlato dell’impatto dell’intelligenza artificiale sul mondo del lavoro. Secondo Floridi attualmente l’Italia è indietro con le figure professionali necessarie per il lavoro dell’era AI, ma non per questo è destinata ad arrancare. “L’impatto significativo sull’economia dell’AI avverrà nell’arco dei prossimi 3-­5 anni, quindi abbiamo tempo“.

L’AI che impara da una bambina mentre cresce

La New York University ha addestrato un sistema di apprendimento automatico utilizzando solo registrazioni video e audio (in tutto 61 ore) realizzate dalla prospettiva di una bambina durante la sua crescita tra i 6 mesi e i due anni di età. I video erano stati girati grazie a una piccola telecamera montata su un casco indossato solo in alcuni momenti specifici. La bambina svolgeva attività di tutti i giorni come giocare al parco, con i peluche o sfogliare un libro. E intanto imparava le sue prime parole e a collegarle ai contesti.

Seguendo la quotidianità della bambina il sistema AI ha imparato le mappature parole-oggetti e si è dimostrato capace di generalizzare i concetti oltre i contesti visti durante l’addestramento. Insomma, ha imparato “come gli umani”. L’esperimento apre uno scorcio sulle possibilità infinite delle intelligenze artificiali personalizzate.

Trento, multa al Comune: ha invaso la privacy dei cittadini con l’AI

Il Garante per la protezione dei dati personali ha condannato il Comune di Trento al pagamento di una multa da 50.000 euro per violazione della privacy dei cittadini attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale. L’utilizzo scorretto dell’AI è avvenuto in occasione di due progetti di ricerca di nome Marvel e Protector. La multa è stata imposta per tecniche di anonimizzazione insufficienti, trattamento illecito dei dati e scarsa trasparenza nelle informative.

L’intelligenza artificiale continua a spingere la crescita di Microsoft

Microsoft ha registrato risultati finanziari positivi nell’ultimo trimestre – il quarto del 2023, il suo secondo trimestre fiscale – con ricavi in crescita del 18% a 62 miliardi di dollari, superando le previsioni degli analisti. L’amministratore delegato dell’azienda Satya Nadella ha sottolineato come il dibattito sull’intelligenza artificiale si sia ora spostato dalla teoria alla pratica, con un’adozione large-scale che sta aiutando l’azienda a aumentare la produttività.

IonQ annuncia uno dei computer quantistici più potenti al mondo

La società americana IonQ ha annunciato di aver raggiunto una pietra miliare in ambito tecnico con lo sviluppo di un nuovo tipo di computer quantistico che può eseguire calcoli cento volte più velocemente dei computer quantistici convenzionali. La macchina consente l’uso di circuiti più grandi e più complessi e certamente rappresenta uno dei più potenti sistemi quantistici al mondo.

Accenture: una immersive room AI nel centro di Roma

A Roma, nel centrale Palazzo Marignoli, è stato inaugurato il nuovo corporate center della multinazionale di consulenza strategica Accenture. Oltre ai vari spazi polifuzionali, contiene anche una innovativa immersive room basata sull’intelligenza artificiale generativa. Attraverso questo spazio diverse organizzazioni potranno toccare le potenzialità delle nuove tecnologie applicate ai diversi settori economici.

OpenAI e Microsoft, 100 mln all’azienda di robot umanoidi

Figure AI, azienda che crea robot, è in trattative per assicurarsi fino a 500 milioni di dollari in un round di finanziamento che comprende anche Microsoft e OpenAI. Microsoft potrebbe potenzialmente investire nello specifico 95 milioni di dollari e OpenAI altri 5. I robot creati dall’azienda sono prodotti basati sull’intelligenza artificiale e progettati per eseguire compiti pericolosi inadatti agli esseri umani. Il CEO di OpenAI, Sam Altman, ha recentemente dichiarato in un podcast in compagnia di Bill Gates che OpenAI sta guardando alla robotica a lungo termine dopo aver interrotto il suo sviluppo nel 2021.

UK: metà degli universitari usa l’AI per scrivere i saggi

Un sondaggio condotto dall’Higher Education Policy Institute ha rilevato che su oltre 1.000 studenti universitari del Regno Unito circa il 53% utilizza l’intelligenza artificiale per generare materiale per il lavoro oggetto di valutazioni. Uno su quattro ha dichiarato infatti di sfruttare applicazioni come Google Bard o ChatGPT per suggerire o completare argomenti.

Volkswagen crea il proprio laboratorio di intelligenza artificiale

La casa automobilistica tedesca Volkswagen ha annunciato durante la giornata di mercoledì di aver creato un proprio laboratorio di intelligenza artificiale. L’iniziativa riflette le crescenti ambizioni dell’industria automobilistica di adottare la tecnologia generativa per la creazione dei nuovi prodotti. Il laboratorio fungerà da “centro di competenza e incubatore connesso in rete a livello globale” per produrre nuove innovazioni nel campo della tecnologia che circonda l’industria automobilistica.


Articoli simili

In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…