AI news:

il portale di approfondimento sul mondo dell'intelligenza artificiale

AI news: il portale di approfondimento sul mondo dell'intelligenza artificiale

Glossario

Albero decisionale (+ foreste casuali)

È un diagramma di flusso: a partire da un insieme di circostanze si decide cosa fare un passo dopo l’altro. Un insieme di alberi, crea una foresta casuale. Questa, tramite una media dei risultati ottenuti può ottenere risultati più precisi.

Algoritmo

È una procedura composta da una serie di istruzioni per la risoluzione di un problema o l’esecuzione di un compito, soprattutto da parte di un computer.
 
Basati su regole: Le istruzioni sono predeterminate, definite da un essere umano, dirette e prive di ambiguità̀. Sono facili da capire, ma funzionano solo con problemi che l’essere umano sa risolvere.
 
Basati su machine learning: Apprendono il comportamento giusto seguendo un procedimento per prove ed errori: analizzano i dati, compiono la loro scelta e valutano il feedback («giusto/sbagliato»). Quanto più ampia è la base dati, tanto meglio funzionano, anche se scelgono strade talvolta incomprensibili per gli esseri umani.

Bias

Sono delle distorsioni nelle valutazioni, sia da parte di umani sia da parte dell’AI, di fatti e avvenimenti. Leggi di più

Big data

Una raccolta di dati così importante a livello di volumi, da necessitare di macchina specializzate e di ultima generazione per poter essere analizzata. Raccogliendoli, elaborandoli e analizzandoli si possono sfruttare per le previsioni sui trend di comportamento, ad esempio, per prendere delle decisioni più efficienti.

Chatbot

È uno strumento utilizzato principalmente per dare risposte a clienti in una chat e che, grazie all’AI, è in grado di fornire informazioni in modo chiaro e veloce. Leggi di più

Credito Sesamo

È un esempio di Credito sociale in Cina, che grazie all’AI è in grado di dare un punteggio ai cittadini per decidere di quale servizio possono o meno usufruire.

Deep fake

È una tecnica nell’ambito AI tramite la quale, grazie agli algoritmi, si possono riprodurre realisticamente, ma in modo totalmente artificiale, i movimenti di un viso o il suono di una voce. Il termine è stato utilizzato per la prima volta nel 2017 su Reddit apostrofando con la parola “deepfakes” dei finti film hard con famosi attori di Hollywood, sostituendo i loro volti a quelli degli attori del video. Leggi di più

Deep learning

È una sottocategoria del Machine Learning e indica quella branca dell’Intelligenza Artificiale che fa riferimento agli algoritmi ispirati alla struttura e alla funzione del cervello chiamatereti neurali artificiali. Leggi di più

Design thinking

È un processo di problem solving che permette alle aziende di prendere decisioni efficaci, sfruttando i propri stakeholder. Partendo da un problema è quindi possibile raggiungere una soluzione.

Echo chambers

Situazione in cui le idee vengono amplificate o rafforzate dal contesto e dalla ripetizione all’interno di un sistema definito. All’interno di una eco chamber spesso non vengono messe in discussione le idee principali e le visioni diverse sono censurate o poco rappresentate.

Effetto ancoraggio

La tendenza, quando si deve prendere una decisione, ad affidarsi in modo eccessivo alla prima informazione che viene offerta. Nel momento in cui un’ idea viene fissata, i pensieri successivi vengono presi paragonandoli sempre a ciò a cui si è ancorati.

Falso positivo e Falso negativo

L’algoritmo può commettere due tipi di errore. Il primo tipo di errore è noto come falso negativo e lo si commette quando non si riesce a individuare un pericolo reale. Il secondo tipo di errore è noto come falso positivo in questo caso l’algoritmo identifica erroneamente un pericolo.

Filtraggio collaborativo

È una tecnica che sfrutta le similitudini tra le scelte degli utenti come fattore chiave per prevedere gli interessi individuali. Leggi di più

Guida autonoma

È un ambito dell’AI che si concentra sulla capacità degli algoritmi di coordinarsi in modo tale da rendere possibile la guida senza conducente. Leggi di più

Intelligenza artificiale

Disciplina appartenente all’informatica che studia metodologie e tecniche che consentano la progettazione di sistemi hardware e sistemi di programmi software capaci di fornire all’elaboratore elettronico prestazioni che sarebbero di pertinenza esclusiva dell’intelligenza umana.

Internet of things

Sviluppo tecnologico che permette una connessione tra internet e “le cose”. è grazie ad internet infatti che questi oggetti possono essere controllati a distanza e avere una propria identità.  L’espressione Internet of Things è stata formulata per la prima volta nel 1999, in stretta relazione con i dispositivi RFId (Radio Frequency Identification), dall’ingegnere inglese Kevin Ahston, cofondatore dell’Auto-ID Center di Massachussetts.

Machine learning

È un metodo di analisi dati che automatizza la costruzione di modelli analitici e si fonda sul fatto che i sistemi possono imparare dai dati, identificare modelli autonomamente e prendere decisioni con un intervento umano ridotto. Spesso viene utilizzato, erroneamente, come sinonimo di AI, ma in realtà è un tipo di funzionamento di quest’ultima. Quindi: tutto ciò che fa parte del machine learning fa parte dell’AI, ma non viceversa. Leggi di più

Natural Language Processing (NLP)

Sono algoritmi capaci di analizzare, rappresentare e comprendere il linguaggio naturale. Le finalità possono essere la comprensione del contenuto, la traduzione e la produzione di testo in modo autonomo. Leggi di più

Pattern

Elementi ricorrenti all’interno dei dati disponibili.

Realtà aumentata

Funzione AI che permette l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate, che non sarebbero altrimenti percepibili con i cinque sensi.  Questa tecnologia sfrutta i display dei dispositivi mobile, dei wearable device, dei vetri dei veicoli e delle vetrine interattive per aggiungere informazioni a ciò che vediamo. Leggi di più

Rete neurale

Sono degli algoritmi di Machine Learning programmati per un compito specifico, proseguendo autonomamente nel loro percorso di apprendimento e imparando dalle informazioni che ricevono. Esse emulano il funzionamento del cervello umano, per raggiungere prestazioni cognitive quanto più simili possibili ad esso.

Riconoscimento biometrico

È una funzionalità AI che ha lo scopo di identificare, attraverso caratteristiche fisiologiche e comportamentali, un utente. Questo può avvenire grazie al confronto con i dati precedentemente acquisiti e presenti nel database. Un esempio è il Face Id Apple.