AI news:

il portale di approfondimento sul mondo dell'intelligenza artificiale

AI news: il portale di approfondimento sul mondo dell'intelligenza artificiale

AI News #5 | La rassegna stampa settimanale sull’AI

AI News è la rassegna stampa settimanale curata dai nostri editor sui temi più rilevanti legati all’AI. Sanità, legal, trasporti, innovazione, moda, ambiente: ogni settimana, una raccolta delle novità che stanno cambiando il mondo

L’intelligenza artificiale e la tecnologia a infrarossi supportano il rilevamento della malaria

Gli scienziati dell’Università di Glasgow e gli istituti partner hanno sviluppato un “modo semplice e veloce” per identificare le zanzare anziane che trasmettono la malaria. Lo studio è stato condotto dall’Istituto di Biodiversità per la Salute Animale e la Medicina Comparata e dalla Scuola di Chimica dell’Università di Glasgow, insieme all’Istituto di salute Ifakara in Tanzania e all’Institut de Recherché en Sciences de la Santé in Burkina Faso. Gli scienziati hanno dimostrato un metodo per identificare l’età e le specie delle zanzare della malaria irradiando luce infrarossa su singole zanzare, fornendo informazioni sulla composizione chimica dell’insetto. Sono stati quindi in grado di identificare rapidamente i cambiamenti chimici delle zanzare che invecchiano utilizzando un algoritmo di intelligenza artificiale. Uno degli obiettivi dello studio era di consentire un’analisi considerevolmente più rapida ed efficiente dell’età delle zanzare, che è fondamentale per rilevare la malaria.

Intelligenza artificiale: il primo “manuale” contro rischi etici

Dal lavoro congiunto di studiosi dell’università di Bologna e dell’università di Oxford nasce una sorta di manuale delle istruzioni (scarica qui il report completo) per mettere in guardia le aziende dai rischi etici legati all’uso dell’intelligenza artificiale. Un ‘manuale’, prodotto dalle due Università, che ha lo scopo di “proteggere le persone, la società, e l’ambiente dai rischi dell’AI. L’obiettivo è offrire alle organizzazioni un nuovo approccio per sviluppare e gestire queste tecnologie in linea con le future normative europee”. La nuova metodologia di ‘auditing’ è “unica al mondo. Essa nasce appunto come risposta alla proposta di regolamento sull’intelligenza artificiale avanzata lo scorso anno dalla Ue. Un documento che si propone di coordinare l’approccio europeo rispetto alle implicazioni umane ed etiche dell’IA.

L’intelligenza artificiale che trasforma all’istante le foto in oggetti 3D

Bastano alcune foto che mostrano da diverse inquadrature un soggetto e un nuovo sistema di Nvidia è in grado di creare in pochi millisecondi un oggetto tridimensionale, interpretando le zone non coperte quasi in tempo reale, per un risultato finale davvero di qualità stupefacente. La tecnologia si chiama Neural Radiance Field (NeRF). Essa sfrutta un’intelligenza artificiale di ultima generazione, che potrebbe trovare un impiego particolarmente proficuo in ambiti come i videogame oppure la guida autonoma.

L’intelligenza artificiale batte otto giocatori di bridge campioni del mondo

Un bot di intelligenza artificiale è riuscito a battere non solo uno, ma otto giocatori di bridge campioni del mondo al gioco. La startup francese Nukkai ha trascorso quattro anni a sviluppare il bot AI, chiamato NooK. Questa è la prima volta che l’IA vince a bridge. “Quello che abbiamo visto rappresenta un progresso di fondamentale importanza nello stato dei sistemi di intelligenza artificiale“, ha affermato il professor Stephen Muggleton, esperto di apprendimento automatico all’Imperial College di Londra.

La Metaverse Fashion Week confermata anche per il 2023

Si è chiusa domenica notte la Metaverse fashion week su Decentraland, in collaborazione con Threedium e Boson protocol. Un appuntamento storico dato che si è trattato della prima settimana della moda interamente digitale. L’evento, dal 24 al 27 marzo, ha accompagnato gli avatar dei curiosi e dei fan nel metaverso per vedere showroom, visitare shop e assistere a sfilate. Nel primo giorno dell’evento sono stati registrati più di 30mila visitatori, con il 25% che sono transitati dal fashion district realizzato nella piattaforma, ovvero più di 6mila. Gli organizzatori hanno spiegato che ci sarà una fashion week virtuale anche nel 2023.

Per leggere le precedenti rassegne, fai clic QUI.