Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

L’UE indaga sulle alleanze Microsoft-OpenAI e Google-Samsung

L’Unione Europea ha intensificato i controlli antitrust sugli accordi in materia di intelligenza artificiale, concentrandosi in particolare sulle collaborazioni di alto profilo Microsoft-OpenAI e Google-Samsung.

La decisione della commissione testimonia la crescente preoccupazione per il potenziale potere monopolistico dei giganti della tecnologia nel settore dell’intelligenza artificiale. Sono già diversi mesi che partnership strategiche e acquisizioni attirano l’attenzione delle autorità normative a causa della loro potenzialità nel minare la concorrenza. D’altronde l’AI si sta “sviluppando a una velocità vertiginosa“, ha dichiarato Margrethe Vestager, vicepresidente esecutivo per la politica della concorrenza della Commissione europea. Per ora non è scattata nessuna sanzione ma le alleanze sono nel mirino e non solo quelle di Google e Microsoft.

Vestager ha precisato che sono in corso molteplici indagini preliminari su pratiche di mercato correlate all’AI che riguardano diverse grandi big tech. Gli esiti dei controlli antitrust dell’UE potrebbero avere implicazioni significative sul modo in cui le principali aziende tecnologiche operano nel mercato europeo dell’IA. Potrebbe portare a misure normative per promuovere condizioni di parità e garantire che i concorrenti più piccoli abbiano eque opportunità di competere e innovare.


In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…