Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

Social sotto esame: l’UE chiede risposte concrete contro le fake news

1 minuti

Edoardo Frasso 14 Marzo 2024
1 minuti

Progetto senza titolo - 1

Sulla scia dell’approvazione dell’AI Act, l’Unione Europea ha deciso di richiedere formalmente a tutte le big tech e le piattaforme proprietarie di social network chiarimenti e informazioni dettagliate in merito a tutte le azioni messe in campo per contrastare il fenomeno di fake dannosi, siano essi derivanti dalla manipolazione di immagini, allucinazioni o informazioni false di altra natura. Con un’attenzione particolare a tutti i fake elettorali.

La Commissione Europea ha scritto a praticamente a ogni azienda che offre prodotti e applicazioni social per il web. All’appello si contano Linkedin, Bing, Google Search, Aliexpress, Facebook, Instagram, Snapchat, TikTok, YouTube e X. Le società contattate dovranno rispondere alla Commissione presentando tutte le iniziative riguardanti la tutela delle libere elezioni entro il 5 aprile 2024. Le multe per le aziende che non lo faranno sono salatissime: fino al 6% del fatturato.

Ѐ un anno cruciale per la sperimentazione delle nuove tecnologie nella tenuta democratica. Nel 2024 infatti saranno almeno cinquanta i paesi del mondo in cui sono previste elezioni, dagli USA all’India.


In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…