Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

Meta vuole far etichettare i contenuti realizzati da AI

1 minuti

Edoardo Frasso 6 Febbraio 2024
1 minuti

Nick Clegg, presidente degli affari globali di Meta, ha affermato che l’azienda promuoverà standard tecnologici di cui tutte le aziende potranno avvalersi per identificare contenuti realizzati tramite intelligenza artificiale. L’applicazione di filigrane e etichette su immagini, video o audio per segnalalare l’origine AI non è una novità ma ad oggi mancano modalità condivise, sicure e univoche.

Meta possiede Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger. I nuovi metodi che intende promuovere sono pensati anche per le altre società di social media. I portali potranno identificare rapidamente i contenuti generati con l’intelligenza artificiale pubblicati sulle loro piattaforme, etichettandoli poi per rendere gli utenti consapevoli durante la fruizione. Meta si sta concentrando su una serie di specifiche tecnologiche chiamate standard IPTC e C2PA. Sono informazioni che specificano se un pezzo di media digitale è autentico direttamente nei suoi metadati, ossia il “dna” del contenuto digitale.


In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…