Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

L’intelligenza artificiale riconosce i primi sintomi dell’Alzheimer

Sanità - Ultime notize Redazione 3 Gennaio 2024

1 minuti

Redazione 3 Gennaio 2024
1 minuti

Un team di ricerca dell’Università degli Studi di Perugia sta portando avanti un progetto che intende utilizzare l’intelligenza artificiale per migliorare la diagnosi precoce e il trattamento dell’Alzheimer.

Il progetto “Modelli basati su intelligenza artificiale per la diagnosi precoce, prognosi e gestione della malattia di Alzheimer” – guidato dal professor Luca Gammaitoni, fisico sperimentale attivo presso l’Ateneo – è finanziato con 70mila euro dalla Fondazione Perugia nel contesto del bando “Qualità della vita e sostenibilità del sistema sanitario: prevenzione, promozione della salute e potenziamento dell’assistenza territoriale”.

Lo studio, in particolare, punta a costruire modelli predittivi in grado di aiutare i medici a identificare in anticipo i primi segnali della malattia e a prevederne l’evoluzione, così da migliorarne il trattamento.


In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…