Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

L’AI per trovare i desaparecidos cileni e altre notizie | Weekly AI #89

Weekly AI news è la rassegna stampa settimanale curata dai nostri editor sui temi più rilevanti legati all’AI. Sanità, legal, trasporti, innovazione, moda, ambiente: ogni settimana, una raccolta delle novità che stanno cambiando il mondo.

FMI: l’AI travolgerà fino al 60% dei posti di lavoro

Anche il Fondo monetario internazionale elabora le proprie previsioni sul drastico stravolgimento che l’intelligenza artificiale apporterà al mondo del lavoro durante i prossimi anni: secondo l’ente, nelle economie capitaliste avanzate dovremo prepararci ad affrontare la perdita o la modifica totale del 60% dei posti di lavoro, con conseguenze che toccheranno ogni aspetto della società. Globalmente, l’AI modificherà il 40% dei posti di lavoro.

Vodafone investe 1,5 miliardi nella tecnologia AI di Microsoft

L’azienda di telefonia intende utilizzare l’intelligenza artificiale di Microsoft al fine di migliorare la propria assistenza clienti e le operazioni interne alla società nel corso dei prossimi dieci anni. L’annuncio si colloca all’interno di una partnership attivata di recente fra le due società.

L’intesa raggiunta prevede che Vodafone si affidi alla tecnologia di OpenAI presente sulla piattaforma Microsoft Azure per potenziare il proprio chatbot consumer e per permettere ai dipendenti di accedere a Copilot.

Lo shopping su Amazon con l’intelligenza artificiale

Dopo l’ottimizzazione delle recensioni, Amazon ha deciso di adottare l’AI anche per facilitare la selezione dei capi d’abbigliamento da acquistare. L’innovazione permette all’azienda anche un sostanziale risparmio. Secondo uno studio infatti, il tasso di reso per gli indumenti acquistati online è del 24,4%, molto più alto della percentuale di resi per altre tipologie di prodotti. Per l’azienda questa percentuale rappresenta una spesa che le funzionalità dell’AI possono aiutare a sanare.

Crescono gli investimenti nell’intelligenza artificiale per il marketing

Secondo un recente rapporto di Capgemini, quasi l’80% delle grandi aziende ha già allocato budget per integrare l’AI generativa nelle proprie iniziative di marketing.

In particolare, in Italia, un’azienda su tre ha già implementato progetti di AI e un aggiuntivo 24% ha attivato progetti in fase di sperimentazione. Data l’importanza dell’intelligenza artificiale per il prossimo futuro, più della metà delle imprese prevede di collaborare con agenzie e consulenti esterni per acquisire competenze che non sono presenti internamente.

In Cile si userà l’AI per la ricerca dei desaparecidos

Il presidente cileno Gabriel Boric ha annunciato che l’intelligenza artificiale verrà impiegata per la ricerca di più di mille desaparecidos, le vittime di sparizioni forzate risalenti alla dittatura militare di Pinochet durata dal 1973 al 1990. L’annuncio è arrivato durante l’inaugurazione, a Santiago, della tredicesima edizione di Congresso Futuro, considerato il principale evento di divulgazione scientifico-umanista dell’America Latina.

L’intelligenza artificiale sa riconoscere l’importanza di proteggere la democrazia – ha detto Boric – Dobbiamo pensare a come rafforzare la democrazia in un contesto di enormi cambiamenti, dove la paura sembra prendere piede“.

Samsung ha presentato S24, il primo vero smartphone AI

Samsung ha presentato i tre modelli che compongono la nuova linea S24 (versioni standard, plus e ultra). Si tratta del primo vero tipo di smartphone progettato attorno alle potenzialità dell’intelligenza artificiale. L’azienda coreana conquista dunque il primato nell’uscita di un device che segna un precedente storico, battendo concorrenti come Apple o OpenAI (entrambi, pare, con simili progetti in lavorazione).

Lo smartphone di Samsung, già disponibile per le prenotazioni italiane, permette di tradurre telefonate in altre lingue in tempo reale, di creare editing foto in maniera intuitiva e di cercare online elementi presenti nelle fotografie.

Bill Gates a colloquio con Meloni per parlare di intelligenza artificiale

Giovedì 18 gennaio a Palazzo Chigi la premier Giorgia Meloni ha ricevuto Bill Gates per un incontro di circa un’ora dedicato al tema dell’intelligenza artificiale. Durante la visita era presente anche padre Paolo Benanti, presidente della commissione AI per il Dipartimento informazione ed editoria e membro italiano del Comitato sull’intelligenza artificiale delle Nazioni Unite.

L’incontro avrebbe svelato, più che i punti in comune, le differenze di approccio tra Meloni e Gates: più incentrato sui rischi quello della premier, più sulle opportunità quello dell’imprenditore.

Il chatbot per gli universitari

Le università Pegaso, Mercatorum e San Raffaele Roma hanno annunciato il progetto condiviso del primo chatbot di intelligenza artificiale generativa pensato specificatamente per le esigenze degli studenti universitari. Si chiama Multiversity, sarà una sorta di estensione dei professori e un aiutante allo studio personalizzato.

Permetterà agli studenti ad approfondire i contenuti delle lezioni e sarà addestrato su dati forniti dai docenti. Il chatbot è stato creato a partire dalla tecnologia utilizzata di Open AI. Anche la società di consulenza americana Bain & Company ha dato supporto per la realizzazione del progetto. 


Seguici anche sui social!


Articoli simili

In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…