Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

L’AI cantautrice di Microsoft e altre notizie | Weekly AI #85

Weekly AI news è la rassegna stampa settimanale curata dai nostri editor sui temi più rilevanti legati all’AI. Sanità, legal, trasporti, innovazione, moda, ambiente: ogni settimana, una raccolta delle novità che stanno cambiando il mondo.

Google DeepMind fa la storia: risolti due enigmi matematici ritenuti impossibili

Un’intelligenza artificiale sviluppata da Google DeepMind di nome FunSearch ha risolto due problemi matematici fino ad oggi considerati indecifrabili. Secondo quanto riporta un articolo pubblicato sulla rivista Nature, si tratta di un risultato epocale: è la prima volta che un modello linguistico avanzato, o una rete neurale, riesce a raggiungere una vera e propria scoperta scientifica.

Il team di Google DeepMind ha già sfruttato nel corso dell’ultimo anno l’AI nei settori della sanità e in quello della scienza dei materiali; in quei casi la tecnologia si era “limitata” a moltiplicare a dismisura (per migliaia di volte) quanto un uomo avrebbe potuto fare anche senza intelligenza artificiale, raggiungendo risultati incredibili soprattutto in termini di quantità e rapidità. Ma non era ancora accaduto che un’AI riuscisse attraverso incroci e analisi dei dati a fornire una risposta a un vero e proprio dilemma scientifico.

Intervista a Valeria Lazzaroli: l’AI nell’evoluzione della governance | AI Talks #8

L’ottava puntata di AI Talks, il format di interviste di AI news alla scoperta dell’intelligenza artificiale, è con Valeria Lazzaroli, chief risk officer e chairperson dell’Enia, Ente nazionale per l’intelligenza artificiale.

Valeria Lazzaroli è founder dello Spin Off Universitario deep tech Arisk SpA per la predizione dei rischi fisici, critici, cyber e finanziari, presidente del Comitato scientifico di Entd (Ente nazionale per la trasformazione digitale), presidente dell’Enase (Ente nazionale per la space economy) e autrice di numerosissimi position paper scientifici relativi al financial risk e alla cybersecurity in AIFirm e Clusit. In ultimo, da poco è chairperson nel Board di Enia (Ente nazionale per l’intelligenza artificiale).

Il Papa: “Un trattato globale per prevenire i rischi dell’AI”

Nel suo messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2024, il Pontefice mette in guardia contro i possibili rischi generati dall’intelligenza artificiale. Una tecnologia che da una parte apporta grandi benefici all’umanità, ma dall’altra nasconde insidie che minacciano la pace e la democrazia.

Il pontefice evidenzia dunque come i progressi nel campo dell’AI e della tecnologia in generale abbiano contribuito a migliorare le condizioni di vita, il lavoro, la medicina e le relazioni interpersonali. Al contempo però queste stesse tecnologie, se non adeguatamente regolamentate, possono favorire la diffusione di fake news, discriminazioni, ingiustizie sociali e addirittura alimentare i conflitti armati. Per questo, il Papa lancia un appello alla comunità internazionale, chiedendo di adottare un trattato vincolante che regoli lo sviluppo e l’utilizzo dell’intelligenza artificiale a livello globale.

Nuovi chip per l’AI generativa, la risposta di Intel a Nvidia e AMD

Intel ha presentato una nuova linea di chip progettati per l’elaborazione dell’intelligenza artificiale, con l’obiettivo di contrastare la leadership di Nvidia e AMD in questo settore.

Il nuovo chip Gaudi3 verrà lanciato il prossimo anno e sarà particolarmente adatto alle applicazioni di AI generativa, come i modelli linguistici (ChatGPT in primis). Attualmente la maggior parte di questi modelli operano su GPU Nvidia nel cloud computing, e ciò ha portato a una crescita stellare delle azioni della società nel corso dell’ultimo anno.

Mattarella: “Con l’AI, a rischio la tenuta del sistema democratico”

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo all’inaugurazione della sedicesima Conferenza delle ambasciatrici e degli ambasciatori d’Italia, ha sottolineato le opportunità e i rischi dell’intelligenza artificiale con riferimento ai sistemi democratici.

Al centro della presidenza italiana (del G7, ndr) vi sarà anche il tema dell’intelligenza artificiale: un avanzamento scientifico che apre all’umanità opportunità di affrontare e risolvere problemi che credevamo al di là delle nostre possibilità, ma che espone al tempo stesso al rischio di pericolosi condizionamenti nell’informazione, di intrusioni nella sfera privata dell’individuo, di mutamenti radicali degli assetti produttivi, di potenziale crescita del già rilevante divario fra ricchi e poveri, fra forti e deboli. In ultima analisi a un rischio di tenuta per i sistemi democratici. Si tratta di una prospettiva di grande valore che andrà adeguatamente governata per trarne tutta la portata positiva”.

Non solo Gemini: Google presenta nuovi tool per creare AI aziendali

Dopo Gemini, Google ha lanciato nuove proposte AI che permetteranno a sviluppatori e aziende di progettare i propri strumenti digitali di lavoro attorno a esigenze mirate. L’azienda sta anche introducendo vari modelli sulla piattaforma Vertex AI di Google Cloud che aiuteranno infatti gli sviluppatori e le aziende a creare e distribuire applicazioni in modo flessibile e personalizzato appoggiandosi alle possibilità offerte da Gemini.

Tra i modelli più interessanti introdotti da Google, si rilevano uno strumento di diffusione testo-immagine aggiornato con Imagen 2 (la principale tecnologia text-to-image) e una famiglia di modelli di base ottimizzati per il settore sanitario di nome MedLM (disponibile tramite una lista consentita per clienti Google Cloud negli Stati Uniti).

L’AI cantautrice di Microsoft

Microsoft ha integrato all’interno di Copilot un’applicazione AI che è in grado di realizzare canzoni da zero a partire da prompt di testo e una generica descrizione delle atmosfere, con tanto di testi e voce umana. Il tool si chiama Suno ed è stato sviluppato dall’omonima azienda statunitense. Non è la prima volta in assoluto che un programma simile è proposto per gli utenti (la stessa Suno, ad esempio, è già accessibile tramite account Discord). Tuttavia è la prima volta che un generatore musicale AI viene integrato, in interfaccia chatbot, all’interno di un programma diffuso massivamente di un grande gruppo come Microsoft.

Era solo questione di tempo prima che le big tech rendessero disponibile su larga scala questa tipologia di applicazioni. Attorno ai tool per creare musica c’è grande dibattito relativo al copyright dei contenuti per addestrarle. Georg Kucsko, cofondatore di Suno, ha scritto in un post su Github che le creazioni dell’applicazione sono composte da un “mix in continua crescita di dataset open e proprietari“.

ChatGPT prevede la vittoria del Manchester City in Champions League

Durante un piccolo esperimento dello Iulm di Milano un team di ricercatori guidato dal prorettore Guido Di Fraia ha invitato ChatGPT a lanciarsi in previsioni calcistiche, in particolare relative agli ottavi di Champions League. I ricercatori hanno dato in pasto al modello numerosi dati e in seguito hanno chiesto di formulare delle ipotesi sulle partite del prossimo anno. Secondo l’AI di OpenAI nel maggio 2024, in finale, il Bayern Monaco sarà sconfitto sul campo dal Manchester City, “sotto la guida di Pep Guardiola“.

Le previsioni non si sono fermate qui e addirittura ChatGPT ha proposto previsioni di punteggi. Il modello ha dichiarato infatti che nell’andata degli ottavi l’Arsenal batterà il Porto 2-1, il Psg batterà per 3­-1 la Real Sociedad e il Psv perderà 2­-1 col Borussia Dortmund. ChatGPT ha riportato analisi anche sulle performance delle squadre italiane.

La Cina fa propaganda anche su YouTube utilizzando l’intelligenza artificiale

Un report dell’Australian Strategic Policy Institute ha individuato su YouTube una rete di almeno 30 canali filo-cinesi che attaccavano gli Stati Uniti. Emersi a metà 2022, questi canali avevano già totalizzato oltre 120 milioni di visualizzazioni e 700 mila iscritti.

I video promuovevano la superiorità della tecnologia cinese rispetto a quella americana e il probabile collasso economico degli USA. Ciò che li rende rilevanti è l’uso diffuso di intelligenza artificiale generativa per creare contenuti persuasivi a basso costo.

Anthropic sempre più competitiva: in arrivo 750 milioni

La società di intelligenza artificiale Anthropic, fondata dai fratelli italoamericani Dario e Daniela Amodei, ex dirigenti di OpenAI, sarebbe in procinto di chiudere un nuovo round di finanziamento da 750 milioni di dollari, guidato dal fondo californiano Menlo Ventures.

Anthropic, valutata circa 18,4 miliardi di dollari, è già sostenuta finanziariamente da colossi come Alphabet e Amazon, che vi hanno investito 2 e 4 miliardi, e negli ultimi mesi ha dimostrato di poter tenere testa a OpenAI con il suo chatbot Claude.

“Gerry Christmas”, l’album natalizio di Gerry Scotti realizzato con l’AI

È uscito l’8 dicembre il nuovo album natalizio di Gerry Scotti, uno dei conduttori televisivi più amati in Italia. Il disco, intitolato “Gerry Christmas”, non è però un classico album di Natale, ma il frutto di un esperimento basato sull’intelligenza artificiale.

Grazie agli algoritmi di una moderna AI, la voce riconoscibile di Gerry Scotti è stata utilizzata per ricreare e reinterpretare alcuni dei più famosi classici natalizi internazionali. Tra le undici tracce, anche “All I Want for Christmas Is You” di Mariah Carey.

I prompt secondo OpenAI: i consigli per dialogare con ChatGPT

I modelli di linguaggio di grandi dimensioni (i cosiddetti Large language models, o LLMs), come GPT-4, sono strumenti potenti in grado di generare testi, rispondere a domande e svolgere numerosi altri compiti. Tuttavia, per ottenere risultati ottimali da questi sistemi è necessario utilizzarli nel modo giusto.

Al fine di aiutare gli utenti nel conversare con i suoi modelli ottenendo le risposte desiderate, OpenAI ha rilasciato una guida con alcune strategie e tattiche per migliorarne le prestazioni. Oltre alla guida, la società sviluppatrice di ChatGPT offre anche una serie di prompt esemplificativi divisi a seconda delle funzioni che si intendono svolgere.


Seguici anche sui social!


Articoli simili

In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…