Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

Il Governo Usa lancia l’AI Cyber Challenge | Weekly AI #68

Weekly AI news è la rassegna stampa settimanale curata dai nostri editor sui temi più rilevanti legati all’AI. Sanità, legal, trasporti, innovazione, moda, ambiente: ogni settimana, una raccolta delle novità che stanno cambiando il mondo.

Disney verso la rivoluzione basata sull’intelligenza artificiale

Reuters ha pubblicato un report che illustra alcuni degli investimenti che The Walt Disney Company sta facendo sull’intelligenza artificiale per incrementare la produttività di molte sue sezioni. 

L’azienda starebbe componendo una task force di esperti e al momento avrebbe ben undici posizioni aperte per candidati con competenze nell’intelligenza artificiale o nell’apprendimento automatico. 

GPT-5 in vista? OpenAI scandaglia il web per nuovi dati

OpenAI si prepara a GPT-5 e lancia un nuovo bot per la raccolta dei dati. Il sistema è impostato secondo il cosiddetto ‘opt out’. Significa che considererà per impostazione predefinita copiabili tutte le informazioni accessibili dal web. Saranno i singoli titolari dei siti a dover comunicare l’eventuale non adesione. 

L’approccio solleva un problema sul consenso: la trasparenza è solo apparente? Le voci nel dibattito si sommano, tra critiche e giustificazioni.  

In questo scenario, con i suoi oltre 1,5 miliardi di utenti attivi su ChatGPT, OpenAI rimane la protagonista nella sfida AI, ma compete per il mantenimento del suo status quo, in particolare con il gruppo Meta. 

Augie, il tool per clonare la tua voce

Aug X Labs ha presentato Augie, uno strumento di generazione di video che permette di clonare la propria voce per produrre da zero contenuti originali.  

La funzione è accessibile a ogni utente ed è un’applicazione pensata soprattutto per la creazione di materiale utile per campagne pubblicitarie, progetti di marketing e lavori sui social media

Il New York Times non cederà i suoi dati gratis alle AI

Il New York Times impedirà che i suoi dati e contenuti vengano utilizzati per addestrare modelli di intelligenza artificiale, perlomeno gratuitamente.  

Il 3 agosto, la testata ha revisionato i Termini di servizio del proprio sito e chi rifiuterà di conformarsi alle sue nuove restrizioni potrebbe incappare in multe o penalità non specificate. Significativo è il fatto che non sia stato aggiornato il file robots.txt, il metodo suggerito da OpenAI per impedire che il suo web crawler raccolga i dati.  

Non sembra una svista: il NYT, probabilmente, è in aperta contestazione con i metodi di ‘aggiramento soft’ delle leggi sulle privacy delle compagnie tech. I recenti accordi commerciali della testata con Google sembrano andare proprio nella direzione di difendere il valore commerciale dei propri dati

Il Governo Usa lancia l’Artificial Intelligence Cyber Challenge

L’Amministrazione Biden-Harris ha lanciato una competizione biennale che utilizzerà l’intelligenza artificiale per proteggere i software più importanti degli Stati Uniti, come il codice che aiuta a gestire internet e le infrastrutture critiche del Paese.  

La “AI Cyber Challenge” (AIxCC), guidata dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), vedrà la collaborazione di diverse importanti aziende di AI. Tra gli enti che collaboreranno nel contesto dell’iniziativa anche Anthropic, Google, Microsoft, OpenAI, la Linux Foundation, la Open Source Security Foundation, Black Hat USA e DEF CON.

In palio ci sono quasi 20 milioni di dollari in premi, che potranno incentivare lo sviluppo di nuove tecnologie, utilizzabili anche per la difesa della sicurezza nazionale.

Chatbase, uno strumento per personalizzare ChatGPT

Il servizio Chatbase permette di personalizzare il chatbot di OpenAI fornendogli le informazioni necessarie al compito assegnatogli. 

Si può, per esempio, inserire il link a un sito internet e creare un chatbot addestrato su quegli specifici contenuti. Così, ogni risposta sarà specifica e informata. Allo stesso modo, è possibile sottoporre al chatbot dei file o contenuti testuali. 

Cos’è una liquid neural network?

Questo genere di rete neurale è definito “liquido” per via della sua flessibilità e adattabilità. Si tratta di strutture caratterizzate da una dimensione inferiore e dalla presenza di un numero minore di nodi più ricchi

Ne parla Ramin Hasani, principal AI and machine learning scientist del Vanguard Group e research affiliate al Computer science and artificial intelligence laboratory (CSAIL) del MIT. 

Qui sotto, il suo TED Talk: 

Lenovo punta sull’AI e raddoppia gli investimenti

Lenovo punta sull’intelligenza artificiale e, nonostante un trimestre caratterizzato da un calo del 24% nel fatturato rispetto allo stesso periodo del 2022, ha deciso di raddoppiare gli investimenti nell’innovazione a medio termine

Tra questi, anche un miliardo di dollari in tre anni per accelerare l’implementazione dell’AI. Dichiara il presidente e ceo, Yang Yuanqing: “Mentre continuiamo a guidare l’innovazione e la trasformazione intelligente, sono fiducioso nel lungo termine di redditività e crescita sostenibile nel futuro”.


Seguici anche sui social!


Articoli simili

In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…