Trends

News - Trend trimestrale

Volume trimestrale

... ..%

Volume semestrale

... ..%

ChatGPT spopola online | Weekly AI news #36

Weekly AI news è la rassegna stampa settimanale curata dai nostri editor sui temi più rilevanti legati all’AI. Sanità, legal, trasporti, innovazione, moda, ambiente: ogni settimana, una raccolta delle novità che stanno cambiando il mondo.

ChatGPT spopola online

Da quando il nuovo chatbot di OpenAI, ChatGPT, è stato lanciato online, questo è già stato utilizzato da moltissimi utenti (erano oltre un milione solo nella prima settimana). Si tratta di una nuova svolta se si considera l’accuratezza con cui, la maggior parte delle volte, il sistema risponde alle richieste inviategli. Questo presenta però diverse limitazioni: talvolta non funziona in maniera ottimale e si ‘blocca’ per via del traffico generato sul sito e le sue conoscenze sono limitate agli eventi fino al 2021, in quanto è stato addestrato in quel periodo e non attinge a internet per la ricerca di informazioni.

Le telecamere cinesi in Italia

A Napoli, secondo quanto riportato da una Ong spagnola, alcuni agenti cinesi sarebbero riusciti a infiltrarsi sotto copertura per installare delle telecamere di sorveglianza all’interno di un’area residenziale abitata principalmente da cittadini cinesi, presumibilmente con l’obiettivo di contrastare il crimine. La Cina – che già utilizza telecamere dotate di una tecnologia per il riconoscimento facciale – avrebbe dunque sfruttato alcuni accordi stipulati con l’Italia per costruire una rete di stazioni di polizia non ufficiali sul suolo italiano. Un fatto che, se confermato, rappresenterebbe una grave violazione dei principi di sovranità territoriale.

Vietata la cittadinanza a punti

Il Consiglio europeo ha adottato una posizione comune in materia di intelligenza artificiale, proibendo l’utilizzo di sistemi che valutano o classificano le persone in base al loro comportamento sociale o alle loro caratteristiche personali. Questi sistemi, noti come “cittadinanza a punti”, sono considerati dannosi perché possono portare a discriminazioni e violazioni dei diritti umani. La nuova normativa mira a garantire che tutti i sistemi di intelligenza artificiale utilizzati nell’Unione europea siano sicuri e rispettino i diritti fondamentali.

Un algoritmo contro la crisi idrica

Tre ventenni hanno trovato una possibile soluzione alla crisi idrica, con una piattaforma digitale chiamata Wop (Water Optimization Protocol). Questa piattaforma utilizza un algoritmo di intelligenza artificiale per ottimizzare l’utilizzo delle risorse idriche destinate all’irrigazione, riducendo i consumi del settore agricolo, che da solo rappresenta il 70% dei consumi di acqua dolce in Italia. La piattaforma rappresenta un importante passo avanti nella lotta contro la crisi idrica e nella tutela delle risorse naturali.

Le armi del ‘futuro’ (già esistenti)

La guerra è un ambiente in continuo mutamento, in cui le tecnologie emergenti vengono spesso utilizzate per aumentare la capacità di combattimento delle forze militari. Un esempio di questo è l’utilizzo di droni aerei, marini e terrestri per svolgere diverse missioni, come raccogliere informazioni o attaccare obiettivi. Allo stesso tempo, sono stati sviluppati sistemi per abbattere gli stessi droni, come missili e sistemi di difesa aerea. L’intelligenza artificiale viene inoltre utilizzata per raccogliere e analizzare dati in tempo reale, fornendo suggerimenti ai militari su come agire in situazioni di combattimento.

Audi, l’AI al servizio del design

Audi ha sviluppato FelGAN, un software realizzato con l’obiettivo di sfruttare le potenzialità dell’intelligenza artificiale nei processi di progettazione. Il programma, in particolare, consente ai designer di avere un’ampia gamma di modelli a cui ispirarsi e di esplorare nuove idee in modo veloce ed efficiente. Il risultato è un flusso di lavoro più creativo e produttivo, che può aiutare Audi a continuare a progettare veicoli all’avanguardia.

L’intelligenza artificiale per combattere l’evasione

L’AI, per via delle sue capacità di elaborazione dei dati, può essere utilizzata anche in campo fiscale per la lotta all’evasione. In diversi Paesi, il digitale e l’intelligenza artificiale sono già realtà consolidate.

AI news | L’intelligenza artificiale contro l’influenza

Questa è la stagione dei raffreddori e delle influenze. Una ricorrenza annuale, spesso caratterizzata da contagi a catena che si verificano in ufficio, a scuola e in qualsiasi altro luogo chiuso. A causa della pandemia da Covid-19, abbiamo dovuto indossare le mascherine e mantenere una certa distanza interpersonale. Misure che hanno ridotto il contagio, non solo in relazione al Covid, ma anche ai comuni malanni stagionali. Ora che le restrizioni sono state allentate, però, il numero degli ‘influenzati’ sta crescendo in maniera importante, soprattutto tra i più piccoli, ma anche tra gli adulti. Anche in questo caso, l’intelligenza artificiale può rappresentare un’arma vincente. Sia con riferimento alle azioni quotidiane che possono ridurre il rischio di contagio, sia in seguito alla contrazione del virus.

AI news | Cos’è ChatGPT, raccontato da ChatGPT

OpenAI ha di recente rilasciato ChatGPT, un chatbot intelligente in grado di rispondere alle domande degli utenti in modo (più o meno) naturale. Tra i possibili utilizzi elencati dagli sviluppatori, c’è la funzione di elaborazione e generazione testuale per la scrittura di contenuti. Per questo motivo, abbiamo deciso di testare il chatbot, lasciando che fosse il sistema stesso a scrivere questo articolo.


Articoli simili

In Evidenza


Quando le relazioni sono artificiali

Da un partner virtuale a una conversazione con una persona…

Chi fermerà l’AI? Riflessione sull’appello di Musk

Elon Musk e altri mille esperti chiedono una pausa di…

Elon Musk e altri mille esperti: “Allarme intelligenza artificiale”

Elon Musk e altri mille esperti hanno chiesto di sospendere…

Microsoft 365 Copilot, un’AI generativa per la produttività

Microsoft ha lanciato 365 Copilot, un servizio di intelligenza artificiale…

OpenAI rilascia GPT-4, più potente e multimodale

GPT-4 è arrivato. Un modello multimodale e con 100 trilioni…